09/01/14

Amore

Le cose che ti si offrono in mille
dimensioni, come favola o come verità,
non sono che una torre di Babele
se l'amore non le lega. (Goethe)
"Bisogna avere il caos dentro di sé per poter generare una stella danzante"
(Friedrich Nietzsche)
UMILTA', INTUIZIONE, MANCANZA DI EGO, AMORE, ENERGIA ORGONICA
SUBLIMAZIONE, CONNESSIONE, RIVOLUZIONE, CREAZIONE, VIBRAZIONE
di solito le pene d'amore ispirno gli artisti, la sofferenza li aiuta a creare...per me è l'esatto contrario




Le ali dei lepidotteri, come il resto del corpo, sono coperte di scaglie minute che conferiscono a questi insetti la tipica colorazione sgargiante: d'altronde lo dice anche la parola visto che il loro nome (lepido, scaglia, e pteròn, ala) significa letteralmente "ali con le scaglie".
Sotto alla superficie (nella foto, al microspio elettronico), il tessuto è costituito da svariate fibre nervose e da tubicini, dette trachee, che trasportano ossigeno.
Con le ali le farfalle cercano il cibo seguendo traiettorie stabilite oppure i maschi ne sfruttano le sfumature per sedurre le femmine. E non solo, i maschi possiedono scaglie specializzate nell'emissione di specifici odori, fondamentali durante il corteggiamento e la connessione.






SE ANCHE LA FORMA SCOMPARE, LA RADICE RIMANE
ENKI/BAPHOMET vs XABRAXAS
IL CERVELLO, LA MENTE MENTE, FUNZIONA A SIMBOLI
INTERNET E' L'AKASHA, L'INCOSCIO COLLETTIVO
Perché ogni ora tanta ansia mi reca?
La vita è breve, il giorno è lungo.
E sempre il cuor brama andar via,
non so bene se verso il cielo;
ma certo via per ogni dove,
e da sé stesso vorrebbe fuggire.
Se vola al seno della più diletta
ignaro si riposa in cielo;
lo porta via la briga della vita,
e tuttavia s'afferra ad un luogo,
per quanto volle, per quanto perdette,
resta infine il buffone di sé stesso.
(Goethe)


La scorsa notte ti sei innamorata
Questa volta per l’ultima volta.
Ora cadrai per sempre
Più e più giù in questa
Che è che la verità di Te.
L’Amore lo ha visto accadere
L’Amore ne era l’autore
L’Amore lo ha fatto a se stesso
Perché non c’è una te.
Quando sei caduta ti sei dissolta in questa pozza d’amore che è la Vita, ciò che è.
La struttura del me si è spezzata
La sua radice rivelata esser nulla,
Amore incondizionato.
Le onde di quel tonfo sentite dappertutto Dall’Amore, nell’Amore
Perché c’è solo Amore.
Solo io che si manifesta come te
L’Uno che appare come due.
Questo è il come e questo il perché queste parole possono essere espresse
Ciò che è stato sentito fu sentito
Là dove non c’è separazione.
Sono espresse da quell’Uno
Che dà a se stesso il benvenuto a casa.
Ora che l’illusione dell’Amore è vista
Ci sarà solo l’Uno
Sebbene il me possa apparire di nuovo
Di tanto in tanto
Esso verrà colto nell’Uno
Fino a che un giorno non sorgerà più.
Non c’è nulla da fare
Perché non c’è nessuno che possa farlo.
Ieri hai pregato la tua ultima preghiera.
Ieri ciò che immaginavi di essere
Si è arreso senza speranza,
Quella preghiera il suo ultimo singulto,
Il respiro di colui che è separato
Che si discioglie nel respiro del Divino,
La goccia che torna all’oceano.
Ieri notte ti sei innamorata,
e ora resterai qui per sempre.
Avasa
Last night you fell in love,
This time for the last time.
Now you will fall forever,
Deeper and deeper into this
That is the Truth of you.
Love saw it happening,
Love was the doer of it,
Love did it to itself
For there is no you.
When you fell you dissolved
Into this pool of Love
That is Life. what is.
The structure of the me
Fell apart as the root was seen
To be nothing, unconditional Love.
The ripples were felt throughout
By Love, in Love
For there is only Love.
Only I manifesting as you,
The One appearing as two.
This is how and this is why These words can be expressed.
What was felt was felt
Where there is no seperation.
They are being expressed by the One
Who welcomed itself home.
Now that Love’s illusion is seen
Though the me may appear again
From time to time
That one will be seen in Oneness
And one day will no longer arise.
There is nothing to do
For there is no one to do it.
Yesterday you prayed your last prayer.
Yesterday the one that you imagined
Yourself to be surrendered to hopelessness,
That prayer was its last sigh,
The breath of the separate one
 Dissolving into the breath of the Divine,
The drop returning to the ocean.
Last night you fell in Love,
Now you will remain here forever.
Avasa
"A parte l'uomo, tutti gli animali sanno che lo scopo principale della vita è godersela" 
(Samuel Butler)
Lo scrittore francese René Alleau affermava che una società senza simboli non può evitare di cadere al livello delle società infraumane, poiché la funzione simbolica è un modo di relazione tra l’umano ed il sovraumano. Eppure a volte proprio i tentativi di interpretare tali simboli sembrano complessi e vani, volti a svelare segreti audacemente celati dalle parole (in letteratura) e dalle pennellate di colore (in pittura) di dubbia o comunque mai totalmente chiara decodificazione. 
DEEP BEYOND
Dark cosmic void
A neverending universe
The final frontier
So dark and mysterious
I saw the dying sun,
As I waited for the night
Now cold silence reigns,
Magic darkness domains
Unfold thy secrecy
A murky night, Without no moon
No stars, just a cold vast endless gloom
I descend into a world of shades
The cryptic realms of doom
As dark winds embraces
The soul prepare the journey
Into a lost universe of haze
Let the ceremony begin
The voyage to dimensions unseen
In an interstellar overdrive
Sacrifice the soul to the night
Ride the spiral to the end 
ANCHE SE LA FORMA SCOMPARE LA SUA RADICE E' ETERNA




Nut - Egyptian Solar Disc
On the Southern section of this image - Nut has ten solar disks running along her body, as well as one at her mouth and another one at the birth canal between her legs painted with the image of Khepri (the god of coming into being). No disks are depicted on the northern facing Nut because the sun is always seen to traverse the southern part of the sky in Egypt.


"Attenzione ai portatori di falsi doni e promesse non mantenute.
Molto dolore, ma c'è ancora tempo di credere
che c'è ancora del buono là fuori.
Noi ci opponiamo agli inganni.
Il momento chiave si sta avvicinando"
Sopravviverà chi non impazzirà, 
chi non avrà paura, 
chi perderà l'ego, 
chi perdonerà
18/10/2007
"Trovare il cammino attraverso il labirinto del proprio tempo,
senza soccombergli, ma anche senza saltarne fuori"
Da questo pensiero di Elias Canetti vorrei partire questo diario di viaggio che, spero sarà ricco
di sorprese...

La Zona è un insieme di trappole e trabocchetti, tutti mortali...la Zona non fa passare né i buoni né i cattivi, ma gli infelici. Che si avverino i loro desideri, che possano crederci e che possano ridere delle loro passioni... e ciò che chiamiamo passione, in realtà, non è energia spirituale, ma solo attrito tra l'animo e il mondo esterno. E soprattutto che possano credere in sé stessi e che diventino indifesi come bambini, perché la debolezza è potenza e la forza è niente.
Quando l'uomo nasce è debole e duttile, quando muore è forte e rigido così come l'albero.
Rigidità e forza sono compagni della Morte...debolezza e flessibilità esprimono la freschezza dell'esistenza, ciò che si è irrigidito non vincerà...
(Stalker)

"Gloria e Vita alla Nuova Carne"
VIDEODROME






1 commento:

poor Yorick ha detto...

Società infraumane?